“Mi riconosco nel calcio, in quello dove non devi farti condizionare. Il calcio è qualcosa di personale, è un’esperienza unica che va vissuta. Non è un sentito dire”. Basterebbero queste poche righe per ricordare quale Uomo, prima che allenatore era Emiliano Mondonico.

Arrivò a Como nella stagione 1986/87, dopo quasi un lustro alla Cremonese. Quella squadra arrivava da un 9° posto in campionato, che il Mister seppe confermare. Giusta, Borgonovo, Corneliusson, Paradisi e Centi, sono alcuni nomi di quella fantastica squadra che fece sognare il Sinigaglia. Non solo un allenatore, Mondonico è stato soprattutto un Uomo di grandi principi morali.

Due anni fa una malattia ce lo portò via, ma il suo ricordo qui rimarrà per sempre.

Ciao Mondo