Un ricchissimo archivio di foto, dati e ritagli di giornale che ha l’obiettivo ambizioso di raccogliere e raccontare tutta la storia del Como. Un tuffo nel passato, nelle nostre radici, nei nostri valori. Un regalo a tutti i tifosi, un regalo per tutti noi.

Il Como festeggia i suoi 113 anni con un patrocinio speciale. Quello del sito: museodelcomo.it.

Ogni giocatore, ogni partita, ogni stagione. Un lavoro certosino di ricerca e digitalizzazione di materiale analogico, da oggi a disposizione di tutti, in una vera e propria “enciclopedia” lariana, attraverso cui rivivere la storia del club di viale Sinigaglia.

E la data di lancio non poteva che essere il 25 maggio, giorno in cui, nel bar Taroni di Como venne fondato il club.

Più di un secolo di storia, più di un secolo di una squadra che, anche attraverso le proprie gesta sportive, ha saputo e sa tuttora accogliere lo spirito, lo slancio, l’entusiasmo della sua città.

Più di cento anni in cui si sono alternate vittorie, cavalcate storiche e momenti di difficoltà, sempre superati grazie alla vicinanza di una comunità che non ha mai fatto mancare il proprio sostegno. In tutte le categorie, sempre.

Il patrocinio di museodelcomo.it e il lavoro di Enrico Levrini, curatore di questa iniziativa, è quasi un unicum in tutto il calcio italiano e mondiale. Con un obiettivo ambizioso: quello di continuare raccogliere e archiviare ognuno dei giocatori passati da Como e tutte le partite ufficiali giocate dalla squadra. Per questo il sito è e sarà in continuo aggiornamento ed evoluzione. Perché raccogliere tutti i 41.245 giorni della nostra storia necessita profondità, metodo e tanta passione.

“Questo patrocinio ci consente di raccontare la nostra società in un modo sempre più profondo. Verranno alla luce le storie di giocatori, uomini, periodi storici che meritano di diventare patrimonio di tutti. Il materiale che ha collezionato e reso a disposizione Enrico è prezioso per tutte le attività di comunicazione e per Como TV, e ci aiuterà a valorizzare ancora di più le attività che stiamo già svolgendo”, hanno dichiarato Goffredo d’Onofrio, Director of Sport Channel Development e Alessandro Camagni, Responsabile della Comunicazione.

“Finalmente sarà a disposizione di tutti, quanto ho raccolta in una vita – dice Enrico Levrini ideatore e curatore del sito museodelcomo.it – il sito sarà un ponte fra il glorioso passato e questa nuova società che crede nella sua storia. Ben poche società hanno la possibilità di raccontare la propria storia, così tanto materiale. Presto saranno caricati tutti i 503.000 file digitali della storia del Como, ma il sito è aperto anche a tutti i tifosi che possono mandare i loro ricordi e materiale ed arricchire ancor di più il sito.