Il Como supera di misura la Pro Patria e conquista una vittoria allo Stadio Sinigaglia che mancava da gennaio, queste le parole del Mister Marco Banchini nel post partita:
“Sono contentissimo per i ragazzi, la situazione non è cambiata molto rispetto a domenica ma oggi ho chiesto alla squadra di esaltarsi e di provare a vincere la partita con il gioco e col possesso palla senza rischiare. Siamo stati bravi nella fase di non possesso a partire dagli attaccanti e anche con le catene esterne, non abbiamo concesso tiri in porta e siamo stati molto attenti sui calci d’angolo, queste cose fanno la differenza. Le grandi vittorie si costruiscono partendo con una solidità difensiva. Come avevo detto non c’è tempo per aspettare i recuperi ma bisogna forzare, ho voluto dare un messaggio alla squadra fin dall’inizio del secondo tempo e portando dinamismo creando dinamiche pericolose per gli avversari. Oggi contro una Pro Patria che si difendeva molto bene era opportuno modificare i movimenti e gli schemi sulle palle inattive, poi possono crearsi azioni individuali che portano ad eurogol come quello di Solini. Abbiamo interpretato bene la gara e tutta la squadra ha consentito di subire poco, sono molto contento per i ragazzi ma ora pensiamo all’Albinoleffe”

È stata anche l’esordio stagionale per il difensore Bertoncini: “Si allenava regolarmente da qualche giorno, inserirlo già con la Pro Vercelli sarebbe stato troppo forzato ma oggi era giusto iniziare con lui. È un giocatore che dà equilibrio e atteggiamento propositivo, è costruttivo e aiuta molto nelle coperture grazie alla sua esperienza”.

Dopo il Mister hanno raggiunto i microfoni di ComoTv anche Ismail H’Maidat e Matteo Solini, l’uomo decisivo per la vittoria odierna:
“È stato molto importante vincere oggi – ha detto H’Maidat – siamo sulla strada giusta e dobbiamo continuare così. Sto attraversando un buon periodo, mi trovo molto bene nel ruolo in cui mi mette il Mister. Stiamo superando il periodo difficile recuperando diversi giocatori, adesso è un momento particolare perché ci sono tante partite ma la rosa è ampia e sono sicuro che possiamo fare tutti bene”.

Molto felice per il gol segnato, Matteo Solini sottolinea l’importanza della vittoria: “Mi viene da ridere pensando al dribbling e al tunnel, sono riuscito a piazzarla sul secondo palo ed è andata molto bene. La cosa più importante oggi era portare i tre punti a casa, bisognava vincere a tutti i costi. È stato un periodo duro dove molti sono dovuti rimanere in disparte, questo a livello fisico conta molto. Speriamo che pian piano riescano tutti a recuperare al meglio. Personalmente sono contento per la continuità che sto trovando e a livello fisico mi sento molto bene”.

Domani su comotv.com sarà disponibile il video completo delle interviste.