Fin dal primo giorno il Como 1907 ha lavorato con molta attenzione sui vari aspetti del club, puntando uno dei maggiori focus sul settore giovanile. Il primo passo è la nomina di Giancarlo Centi come responsabile, persona di grande curriculum e bandiera del Como.
Questa mattina si è presentato alla stampa, parlando un po’ di passato, ma soprattutto di futuro: “Non possiamo dimenticarci di cosa è stato il Como, di quale ruolo ha avuto nella formazione dei giovani e di come questa società era vista a livello italiano e non solo. Io però non voglio parlare di passato, ma di presente e di futuro, abbiamo un grande lavoro da fare, vogliamo costruire qualcosa di solido, partendo dai formatori”.
Scelta che sarà fondamentale per dare delle basi solide per un progetto a lungo termine che prevede la valorizzazione dei talenti sportivi e di Uomini di sani principi: “Dobbiamo pensare a chi ci auguriamo diventerà professionista ma non ci dobbiamo neanche dimenticare di quei ragazzi che prenderanno altre strade, dobbiamo formare Uomini prima che calciatori”.
Per prima cosa il Como organizzerà un open day, lunedì 1 luglio (maggiori info QUI): “Ci permetterà di valutare alcuni ragazzi, dobbiamo tornare sul territorio, in maniera forte, svolgendo anche un compito sociale e non solo sportivo” conclude Centi.
Con lui, il direttore sportivo del Como 1907, Carlalberto Ludi: “Siamo davvero contenti di dare il benvenuto a Giancarlo, con lui ci sono una visione comune e la voglia di fare qualcosa di importante, il suo entusiasmo e le sue competenze sono il giusto punto di partenza”.