Non esistono numeri certi sull’autismo, ma si stima che solo in Italia le persone affette siano circa 600 mila. Coinvolgere e stimolare in un percorso cognitivo di crescita diventa fondamentale per permettere una vera e propria integrazione e per dare sostegno alle rispettive famiglie.
Il Como dal settembre 2019 supporta il progetto de “I Fuoriclasse”, una vera e propria squadra di calcio composta da ragazzi affetti da autismo o con disabilità intellettive e relazionali.
I ragazzi durante tutti i venerdì dell’anno si allenano alla presenza di Coach Vincenzo Saladino e di un terapista comportamentale, Gabriele Barreca. Oltre agli allenamenti ordinari sono poi previste anche delle uscite/attività extra organizzate e condivise con le famiglie.
Ogni allenamento, nel periodo pre-pandemia, vedeva la partecipazione di alcuni giocatori del Como 1907 pronti ad allenarsi, giocare e divertisti con loro.
Nel 2020/2021 invece sono stati introdotti nuovi metodi di allenamento, puntando soprattutto sulle nuove tecnologie. Robotica, realtà aumentata, videomodeling sono un aiuto fondamentale per permettere una crescita cognitiva e per stimolare i ragazzi nell’apprendimento.
Il progetto, vero e proprio esempio di inclusione, è giunto ormai al quinto anno di vita e sta dando enormi risultati sul piano cognitivo e relazionale, aiutando i ragazzi a crescere e formarsi.

Per maggiori informazioni: FuoriClasse Academy – l’inclusione è un gioco di squadra.