Mister Marco Banchini analizza la vittoria: “Vincere con Giana Erminio era il nostro dovere. Abbiamo dimostrato di non essere una squadra che non vuole fare un campionato banale. Dopo che siamo andati sotto 1-0 su una deviazione da calcio di punizione da 30 metri ho visto una squadra con carattere che ha raccolto tutti i sacrifici delle partite precedenti per ribaltare la situazione. Adesso bisogna far vedere gli attributi contro l’Alessandria”.

Una vittoria soprattutto di carattere, che dimostra la mentalità di questo gruppo: “Come è cambiata la partita dopo l’1-0? Siamo andati subito con un 4-2-4. Una mossa rischiosa che ha dato i suoi frutti. Dopo il pareggio siamo tornati al 3-5-2 per ridare equilibrio e compattezza alla squadra, che si è visto nel palleggio ed il giro palla. Noi vogliamo costruire un modello di gioco, di possesso palla, di dominio perché siamo ambiziosi. Ci sono state tantissime occasioni, la squadra ha dimostrato carattere e che voleva vincere”.

Ovviamente soddisfatto per il gol Luca Miracoli, che ha esploso tutta la sua gioia durante l’esultanza: “Ci voleva la vittoria. Ce lo meritavamo per le prestazioni fatte finora. Per due volte abbiamo perso al 90’ e oggi abbiamo vinto, siamo molto contenti quindi. È stata una partita dominata, magari non te l’aspetti di andar sotto, ciò vuol dire che siamo una grande squadra e c’era tanta voglia di vincere”.

Il giovane Peli è stato tra i migliori in campo: “Ho aspettato il momento giusto per entrare, il mister sa che sono a disposizione sua e della squadra e appena entrato ho cercato di dare il 100%. Tramite il lavoro, il mister, lo staff ed i compagni più esperti, cerco di sfruttare il massimo i loro consigli”.