Terminata la gara di domenica è già tempo di preparare la partita successiva, Mister Banchini si presenta ai microfoni di ComoTv alla vigilia del match contro la Pro Patria:

“I ragazzi che sono rientrati dopo il periodo di stop hanno lavorato, insieme ai preparatori, in questi due giorni in modo da essere pronti per la partita di domani, e chi ha giocato i 90 minuti ha avuto modo di recuperare le energie. Dispiace non aver preso il punto nella partita di domenica, ma dobbiamo essere soddisfatti e ottimisti perché abbiamo affrontato una gara con diverse difficoltà e abbiamo saputo reagire. Adesso voltiamo pagina e pensiamo alla Pro Patria: squadra molto fisica e che fa della fase difensiva un suo punto di forza, ben organizzata e che rispetto agli altri anni mostra una qualità dei singoli oltre al lavoro dell’allenatore sul gruppo”.

“La Pro Patria prova a tenere palla anche nella metà campo avversaria, costruisce dal basso e sull’esterno del campo, hanno un attaccante molto pericoloso nel gioco aereo e alcuni ex del Como motivati a fare bene. Noi dobbiamo cominciare a pensare di vincere in casa e ritornare in alta classifica”.

Alla domanda sulla situazione attuale della squadra risponde così:

“La situazione di emergenza attuale va affrontata con le giuste energie nervose e con la voglia di sopperire a questa situazione. Penso che l’abbiamo già dimostrato e continueremo a farlo, a questo va aggiunta la performance e il risultato per continuare a pensare di uscire da questa situazione. Ottimismo e mentalità vincente. I giocatori sanno benissimo quali sono stati gli errori commessi, alcuni li abbiamo rivisti insieme ma i ragazzi erano già preparati. Il rammarico maggiore è sul gol del 2 a 1 poco prima di entrare negli spogliatoi. Stiamo lavorando bene sul possesso e sul giro palla sfruttando i movimenti in campo, questo ci serve per tornare sulla nostra identità e sui nostri principi ma la cosa più importante oggi è pensare a vincere la partita di domani”.

Sul recupero di Bertoncini e sul rientro dei giocatori fermi per il Covid-19:

“Bertoncini ha lavorato bene e ha completato tutti gli allenamenti della settimana scorsa, era già pronto per uno spezzone di gara domenica ma non ci sono state le condizioni per il suo ingresso. Ormai ci siamo, è pronto e sono certo che darà il suo contributo. Queste situazioni vanno valutate con gradualità, ad oggi non abbiamo molto tempo per rispettare gli step, i giocatori devono rientrare in campo il più velocemente possibile ma sempre senza che ci sia il rischio di infortunio”. 

Il video con l’intervista integrale è disponibile su ComoTv al seguente link: https://comotv.com/watch?v=vd05624478