Dopo 4 partite dove il Como ha raccolto decisamente meno di quello che ha seminato il Como trova un altro pareggio ad Olbia.
Partono fortissimo i ragazzi di Banchini che con una bella azione corale e ottime trame di gioco il Como libera Iovine che con una rasoiata da fuori area batte Vand Der Want per il vantaggio ospite.

Il caldo si fa sentire e la partita richiede un grande dispendio di energia. Il Como però subisce il pareggio di Pennington che di rapina batte Facchin su una palla tesa dalla sinistra.

Prima della fine del tempo ci prova Miracoli di testa ma la palla esce di poco.
Il primo tempo si conclude così sul punteggio di 1-1.
Nella ripresa Marco Banchini inserisce Sbardella al posto di Celeghin e Raggio Garibaldi al posto di Bovolon. Il Como mette il piede sull’acelleratore e con Toninelli prima e Solini poi arriva vicinissimo al gol, scongiurato solo dagli ottimi interventi dell’estremo difensore di casa. Ancora Van Der Want su colpo di testa di Miracoli, viziato da un fallo offensivo. Tanti interventi dei portiere di casa, sicuramente uno dei migliori dei suoi.

Entra Ganz, H’Maidat e De Nuzzo, ma il Como non riesce a trovare il gol della vittoria.
Al triplice fischio è 1-1, che lascia un po’ di rammarico per i lariani per come si è sviluppato