Il Como si sta preparando a una sfida sicuramente non facile, ma allo stesso tempo affascinante. I lariani infatti domenica giocheranno contro l’Alessandria, una sfida storica.
I padroni di casa sono attualmente secondi in classifica e tra le formazioni più accreditate per la vittoria del campionato: “Affronteremo una squadra che ha passato dei mini-cicli di partite di momenti e risultati positivi – spiega Mister Banchini in conferenza stampa – solitamente dopo una serie positiva è normale avere un calo mentale come si è visto con il Pontedera. L’Alessandria ha passato cinque partite senza prendere gol che coincidono con l’arrivo del difensore Cosenza. Nell’ultima gara è rimasto fuori ed hanno preso due gol su palla inattiva. Adesso rientrerà questo giocatore e darà più fiducia a tutto il reparto difensivo”.
A differenza delle ultime partite il Como affronterà una squadra che giocherà per vincere e attaccare: “L’Alessandria, in casa contro il Como, non penserà al pareggio. Bisogna adottare gli stessi criteri del Monza, che è venuta qui per vincere. Non stiamo comunque parlando di una squadra che gioca nell’altra metà campo – precisa Banchini – Tendenzialmente adotta uno stile di gioco più attendista e speculano sull’avversario. Noi andremo a pressare, a giocare dentro e mettere palla sopra. Giocheremo con il nostro stile di gioco di possesso come abbiamo fatto finora”.
Una gara sicuramente di prestigio: “Domenica ci attende un ambiente caldo, c’è entusiasmo per i risultati positivi e l’allenatore è molto esperto in questa categoria, però ci sono tutte le condizioni da parte nostra per poterci misurare e fare una grande partita”.