Mister Banchini presenta la gara tra Como e Juve U23 ponendo l’accento su come proseguire sull’onda dell’ultima partita: “Siamo reduci da una buona gara – spiega il mister- ma è giusto riflettere e guardarsi in faccia. Ora è tutto da azzerare e cominciare come ogni settimana dall’inizio e dimostrare nuovamente cosa sappiamo fare. Domani sarà una partita difficilissima, la Juventus u23 non ha mai più perso fuori casa dopo la prima partita in campionato contro il Novara.”

E’ comunque un’occasione per riportarsi a due vittorie consecutive, come ad inizio stagione: “Noi dobbiamo dare un segnale di compattezza e di mentalità vincente in casa. La Juve u23 è una squadra con tantissime armi, gioco a terra e davanti hanno dei giocatori strepitosi che hanno esperienze di categorie superiori. Sarà una sfida importante.”

Il Como ha numerose assenze, una di queste è lo squalificato Dario Toninelli: “Nel nostro sistema è lui che determina la profondità, le altezze dei difensori e, sicuramente, è uno dei maggiori punti di riferimento per tutta la linea dei 3. È una perdita che oggi dobbiamo sostituire. Sono comunque contento dei giocatori che ho a disposizione e cerco di sfruttare le loro caratteristiche nella maniera migliore.”