Salta al contenuto

Video di tendenza

Calendario

image description

Visita Como

Il lago di Como: uno dei luoghi più incantevoli d’Italia, se non del mondo. Un vero e proprio spettacolo per gli occhi. Ti basterà fare una passeggiata lungo le sue sponde per scoprire incredibili capolavori architettonici e incantevoli cieli azzurri. Esci per un giro in barca e ascolta il suono delle campane che si riverbera sull’acqua, siediti a un tavolino e goditi la migliore cucina italiana. Qui tutto affonda le radici nelle tradizioni, dalle presse dei frantoi ai ristoranti, e ovviamente il discorso vale anche per il Como 1907, da sempre simbolo di calcio popolare e passione per lo sport.

Scopri di più
🇬🇧 | “We're in Brunate because this was the location of the first professional training camp I took part in, along with other players from the youth sector, who would later form the Como 1907 team dubbed the ‘Invincibles’. This team made it to Serie A and stayed there for six years.”

Enrico Todesco, a former Como 1907 player, first joined Como 1907 for one year in the 1977/78 season, and then returned to be part of the team during Como 1907’s five-season stint in Serie A from 1984 to 1989. He shared the story of his first professional pre-season training camp in Brunate.

“The training camp at Brunate was very simple: we stayed at the Hotel Milano, and we trained at the Brunate sports centre, which was a very small pitch with a net at the far end separating it from the valley.

“We would then take the funicular down to the Sinigaglia every now and then to play mini-games or do technical training. We would go in our tracksuits, strolling around the city casually. It was definitely a different era of football.”

Watch the full video on Como TV (link in stories).

🇮🇹 | “Siamo a Brunate perché questa è stata la sede del primo ritiro da professionista che ho fatto insieme ad altri ragazzi provenienti dal settore giovanile, e che poi avrebbero dato vita a quel Como 1907 degli 'Invincibili”, che arrivò in Serie A e ci rimase per circa 6 anni”.

Enrico Todesco, ex giocatore del Como 1907, si è unito al Como 1907 per un anno nella stagione 1977/78, per poi tornare a far parte della squadra durante le cinque stagioni in Serie A dal 1984 al 1989. Todesco ha raccontato il suo primo ritiro di precampionato da professionista a Brunate.

“Il ritiro a Brunate era molto semplice: eravamo alloggiati all'albergo Milano, facevamo gli allenamenti al centro sportivo di Brunate, che era un campo molto piccolo con una rete alla fine del campo che lo separava dalla valle”.

“Poi prendevamo la funicolare e ogni tanto andavamo a fare le partitelle o gli allenamenti tecnici giù al Sinigaglia. Andavamo giù con le tute, passeggiando per la città tranquillamente. Sicuramente era un mondo del calcio diverso”.

Guarda il video completo su Como TV (link nelle storie).
🇬🇧 | “Meat is obviously the star in this restaurant. We have many selections of meat from all over the world, mostly from Europe, some from America, and occasionally even from Japan.”

Mario Falcucci, manager of @locandadeigiurati restaurant in Como, discussed the variety of meats offered in his restaurant and why they are becoming popular among tourists and residents of Como.

“Tourists come to Locanda dei Giurati mainly to enjoy our vast selection of meat, but we also have a wide variety of drinks in our cellar, with over 300 choices.”

Como 1907’s goalkeeper and passionate griller, Pierre Bolchini, decided to stop by for a visit to learn the secret behind Locanda dei Giurati’s steak cooking technique.

Watch the full video on Como TV (link in stories).

🇮🇹 | “La carne in questo locale ovviamente fa da protagonista. Abbiamo tantissime selezioni provenienti da tutto il mondo tra Europa, America e Giappone.”

Mario Falcucci, direttore del ristorante Locanda dei Giurati di Como, ha parlato delle selezioni di carne offerte nel suo ristorante e ha spiegato perché sta guadagnando popolarità tra turisti e residenti di Como.

“I turisti vengono alla Locanda dei Giurati soprattutto per gustare la nostra vasta selezione di carne, ma abbiamo anche un’ampia varietà di vini nella nostra cantina, con oltre 300 scelte”.

Il portiere del Como 1907, Pierre Bolchini, ha deciso di fermarsi per una visita e per conoscere il segreto della tecnica di cottura delle bistecche della Locanda dei Giurati.

Guarda il video completo su Como TV (link nelle storie).
🇬🇧 | “We are at the Ghisallo, specifically inside the Madonna del Ghisallo Cycling Museum, founded by Fiorenzo Magni, a great cycling champion from the Bartali-Coppi era and winner of three Giro d’Italia races.”

Carola Gentilini is the director of the Madonna del Ghisallo Cycling Museum, located in the heart of the Larian Triangle, in Magreglio, Province of Como. Founded in 2006, the museum hosts, preserves and showcases a vast collection of objects, documents and memorabilia, including historic cycling jerseys and bicycles.

She spoke about the history of the museum and what makes it special.

“This is a magical place for all cycling fans, because it sits next to the Madonna del Ghisallo Sanctuary, which in 1949 was recognised by the Pope as the patroness of cyclists. This place has since become a landmark for all cycling enthusiasts who come to visit and cycle on these roads to reach the Madonna del Ghisallo, almost as a pilgrimage.”

Watch the full video on Como TV (link in stories).

🇮🇹 | “Ci troviamo al Ghisallo, nella precisione all’interno del Museo del Ciclismo della Madonna del Ghisallo, che è la casa dei ciclisti fondata da Fiorenzo Magni, grande campione dell’epoca di coppie di Bartali-Coppi vincitore di 3 giri d’italia”.

Carola Gentilini è la direttrice del Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo, che si trova nel cuore del Triangolo Lariano, a Magreglio, in provincia di Como. Inaugurato nel 2006, il Museo accoglie, conserva e valorizza una ricca collezione di oggetti, documenti e cimeli, incluse maglie e biciclette storiche.

Carola ha parlato della storia del museo e di ciò che lo rende speciale.

“Questo posto è un posto magico per tutti gli appassionati di questo sport. Perché sorge a fianco alla chiesa al santuario della madonna del ghisallo, che nel 1949 è stata riconosciuta dal Papa come prottetrice dei ciclisti. E quindi questo luogo è diventato un po un punto di riferimento per tutti gli appassionati che vengono proprio quasi in pellegrinagio a visitare, a pedalare su queste strade per raggiungere la Madonna del Ghisallo”.

Guarda il video completo su Como TV (link nelle storie).